Navigazione veloce

Galleria dei lavori

Piccoli giornalisti a Gornate Olona

PICCOLI GIORNALISTI CRESCONO (L’articolo è stato pubblicato su VareseNoi.it nella sezione Scritto dai Bambini)

Lunedì scorso, 14 gennaio, il giornalista Gabriele Galassi (32 anni) e il fotoreporter e videomaker Enrico Scaringi (48), invitati dai nostri insegnanti, sono venuti a parlarci del loro lavoro, perché noi stiamo studiando il testo informativo e la cronaca e stiamo inoltre lavorando alla realizzazione del nostro primo giornale. Ma andiamo con ordine a spiegare come si è svolto questo incontro.
I due giornalisti del quotidiano online VareseNoi.it, prima di spiegarci come si svolge il loro lavoro, ci hanno dato l’opportunità di parlare. E noi li abbiamo letteralmente tempestati di domande:
«Quando è nata la vostra passione per il giornalismo?»
«Quando avete deciso che sarebbe diventato il vostro lavoro?»
«Qual è stato l’ articolo più bello o la foto più bella per voi?»
«Vi siete mai trovati sulla scena di un crimine?»
«Quando una foto colpisce il lettore?»
«Come deve essere fatta una bella foto?»
Gabriele ed Enrico ci hanno risposto in maniera chiara e precisa… del resto È IL LORO LAVORO!
Ci ha molto colpito la prima cosa che Gabriele ha detto: «Per me fare il giornalista è una passione iniziata proprio alla scuola elementare. Una passione che ho avuto la fortuna di trasformare in lavoro… Perché scrivo? Mi piace raccontare!».
Ci hanno spiegato che il loro lavoro quotidiano consiste nel ricercare notizie interessanti che colpiscano e coinvolgano il lettore, scriverle, correggerle, aggiungere delle belle foto e poi pubblicarle.
Per realizzare degli articoli di un giornale, le informazioni vengono raccolte in mattinata facendo interviste, ricerche e fotografie. Dopo aver esaminato tutto il materiale, si procede alla stesura degli articoli per poi impaginarli. Se il giornale è online le notizie appaiono in rete. Se invece è cartaceo, deve essere mandato in tipografia entro l’una di notte in modo che sia in edicola al mattino successivo. Nei quotidiani online è possibile effettuare correzioni in qualsiasi momento, mentre per quello cartaceo le variazioni si possono fare solo prima della stampa.

I due giornalisti ci hanno poi parlato degli incendi che recentemente hanno interessato alcune zone di Varese; abbiamo anche osservato con attenzione le foto scattate da Enrico che facevano vedere ciò che é successo in modo chiaro. È proprio vero quello che dice Enrico: «A volte una bella foto racconta anche di più di mille parole».
Abbiamo imparato nuovi termini giornalistici e risposto alle domande che Gabriele ed Enrico ci hanno rivolto.
Infine abbiamo fatto diversi tentativi per realizzare la “FOTO PERFETTA”, quella che potrebbe essere inserita nell’articolo che noi abbiamo scritto e magari pubblicata su “Varese Noi”… SPERIAMO!

È stato un pomeriggio scolastico diverso, interessante. Le due ore sono quasi volate. Questa esperienza ci è piaciuta tanto. I giornalisti si sono sorpresi della nostra curiosità e del nostro spiccato interesse. Grazie al loro prezioso intervento, abbiamo capito come nasce un giornale e saremo in grado di crearne uno tutto nostro e portare avanti il lavoro di piccoli giornalisti.

Asia, Emma, Nicole, Alice, Gloria, Andrea, Riccardo, Francesco, Matteo, Alessandro, Erik, Michele, Andrea, Francesco, Michele, Stefano, Chiara, Carlotta, Lucrezia, Federica, Alessia, Clarissa, Alice, Alessio, Edoardo, Noemi, Alessandro, Tommaso, Martina, Nicolò, Gabriele, Gioele, Martina, Alessio, Nevia, Mattia, Letizia, Nora, Adele, Elettra – i giornalisti delle classi quarta e quinta della Scuola Primaria Giovanni XXIII di Gornate Olona.

La Pasqua nell’arte

Per gli alunni di classe IV è possibile scaricare al link sottostante il file in .pdf con il lavoro svolto in classe circa le rappresentazioni artistiche della Pasqua, utile per la preparazione alla verifica.

Pasqua nell’arte – cl. 4